Siamo finalmente tutti in vacanza, il clima che si respira è sereno e disteso, un’aria frizzante di gioia e voglia di stare insieme pervade le pareti di casa. Ma si sa quando arriva finalmente la meravigliosa stagione estiva, l’afa comincia a farsi sentire, la maggioranza delle persone adorano molto passare il tempo libero in compagnia. Qualora vengano invitati degli amici a cena o semplicemente per concederci un amato caffè, esistono, come già accennato in articoli precedenti, svariati modi alternativi e rinfrescanti: caffè con ghiaccio, crema di caffè, caffè shakerato, frappè al caffè, ecc… ma questi sono solo alcuni dei modi di consumare la nostra bevanda del cuore a basse temperature, come già visto.

Altro che ghiaccioli, sorbetti e varianti, la vera alternativa al gelato è l’affogato al caffè.


L’affogato al caffè è un peccato di gola indiscusso che non stanca mai e che induce sempre in tentazione, facile da preparare e ottimo da assaporare a fine pasto o come merenda energetica, goloso e peccaminoso per gli adulti, genuino e sano per i bambini.

Quando siete in dubbio su cosa scegliere tra un buon espresso o un gelato, che più si avvicini a essere un vero e proprio dessert in formato “mignon”, è proprio l’affogato al caffè: una o più palline di cremoso gelato che annegano dentro un buon espresso. Riuscireste a immaginare una pausa migliore?
Il gelato affogato nel caffè è una combinazione talmente consolidata da sembrarci quasi banale. Ma non lo è, tanto che non sempre quando lo ordiniamo al bar o al ristorante ci viene servito nella maniera corretta: spesso è troppo liquido o abbinato al gusto di gelato sbagliato. Noi oggi vogliamo aiutarvi con delle notizie e consigli su come sceglierlo o addirittura farlo al meglio.
Una deliziosa coppa preparata con gelato classico artigianale affogato (per l’appunto) di caffè o di liquore, che si può in alternativa scegliere di decorare con frutta sciroppata, fresca o cialde croccanti. La versione completa e quanto mai golosa dell’affogato è un dessert da gustare comodamente seduti in scenografiche coppe di vetro o di cristallo (un’ottima alternativa possono essere anche i classici bicchieri alti o a calice ) con l’aiuto di cucchiaini dalla forma allungata e di una pratica cannuccia per non lasciare davvero nulla sul fondo.

Che lo ordiniate oppure lo prepariate a casa, ricordate che è importante servire separatamente il gelato in coppa e un doppio espresso in tazzina per un risultato perfetto. Questo consentirà al consumatore di versare il caffè sul gelato al momento di gustarlo senza farlo liquefare troppo.

Come per il gelato, anche nel caso dell’affogato esistono innumerevoli varianti che dipenderanno questa volta dalla tipologia del gusto del gelato, e dal risultato finale che vogliamo ottenere dall'abbinamento.






La cosa più importante è scegliere bene il gusto del gelato
:

- affogato classico con gelato alla vaniglia: è l’abbinamento più tradizionale, quello con cui certamente non si sbaglia; la proteina del latte si lega al caffè rendendolo meno amaro e più gradevole al palato;


- affogato goloso con gelato alla crema: un’altra combinazione di sapore classica che rispetto a quella con la vaniglia è più saporita e voluttuosa;

- affogato con gelato al cioccolato o nutella per chi ama gusti intensi e vellutati, arricchiti da una generosa aggiunta di panna o da scaglie di cioccolato bianco o di cocco.

- affogato con il gelato fior di latte: per chi preferisce un gusto leggero e delicato.

- affogato con il gelato al fior di latte con aggiunta di miele e scaglie di cioccolato (senza panna)


affogato raffinato con il gelato alla mandorla: per i palati più esigenti che amano essere stuzzicati l’abbinamento tra caffè e mandorla – frutto spesso riconosciuto tra i sentori del caffè – è assolutamente da provare.



affogato intenso con gelato alla nocciola: per chi è alla ricerca di “esperienze di gusto” uniche è questo l’abbinamento ideale; il sapore ricco e tostato della nocciola diventa sublime insieme a quello del caffè;


- affogato con il gelato al pistacchio per chi vuole un gusto diverso completato da pezzi di pistacchio per decorare che lasciano in bocca quel gusto deciso tra espresso e pistacchio.







Mai l’affogato con il gelato al caffè! Una ridondanza di sapori e una sovrapposizione di aromi tra quelli dell’espresso e quelli del caffè utilizzato per la preparazione del gelato potrebbero appesantire il vostro affogato.



La ricetta dell’affogato al caffè è estremamente semplice
. Non occorre far altro che mettere una pallina di gelato a scelta nella tazzina, versare poi il caffè, quindi servire immediatamente se volete in alternativa potete servire il caffè e il liquore separatamente e lasciare che siano gli invitati a versarli sul gelato nella dose desiderata, il risultato sarà esilarante.


Per un vero peccato di gola completate sul momento l’affogato con della panna fresca appena montata…

E voi quale versione di affogato al caffè preferite?